Categorie
Istituzioni laicità Mondo

Il Dio di Trump e il senso perduto della laicità

Tratto da La Nazione, editoriale di Agnese Pini

Dice Donald Trump, a caldo, dopo la sentenza che ha abolito il diritto all’aborto: “È stata fatta la volontà di Dio”. Ecco: sta qui – in questa frase insieme tragica e grottesca, anti storica e blasfema – il senso ultimo di quanto accaduto venerdì, negli Stati Uniti d’America, quando la Corte suprema ha depennato 50 anni di battaglie umane e civili. Le giovani americane, oggi per la prima volta, avranno meno diritti delle loro nonne. Non era mai accaduto nell’occidente contemporaneo.

Categorie
Istituzioni laicità Vescovi

Ballottaggi, a Verona il vescovo si schiera in sostegno di Fratelli d’Italia

Tratto da Micromega

Il vescovo Giuseppe Zenti in una lettera “a tutti i presbiteri e diaconi”: “Votate per chi difende la famiglia voluta da Dio, contrasta l’ideologia gender, l’aborto, l’eutanasia e difende la scuola cattolica”. Berizzi: ““L’Italia è uno Stato laico anche a Verona?”.

Daniele Nalbone
Categorie
laicità Persone

Margherita Hack

Nasceva il 12 giugno 1922 a Firenze l’astrofisica e divulgatrice scientifica Margherita Hack.
‘Manager della ricerca’, accademica, ma anche attivista e sostenitrice della laicità dello Stato e di cause come la protezione degli animali e l’uguaglianza per tutti, Margherita Hack, di cui domenica si celebrano i 100 anni, ha trascorso buona parte della sua vita a Trieste, città che in questi giorni la ricorda con eventi, spettacoli e la riapertura della sua Specola all’Osservatorio astronomico Inaf.
Toscana doc, Hack si trasferì a Trieste nel 1964, passando alla storia non solo come prima donna italiana a guadagnare una cattedra all’università della città, ma anche come prima donna direttrice di un Osservatorio Astronomico in Italia, guidando quello di Basovizza per 23 anni, dal 1964 al 1987.

(Fonte ANSA)

Categorie
Istituzioni

Genesi e destino della Costituzione italiana

20 maggio SOMS De Amicis
Luciano Canfora: Genesi e destino della Costituzione italiana
Categorie
Istituzioni

Articolo zero sul DDL Zan

L’associazione Articolo zero riconosce nelle parole del presidente Draghi, in merito alla laicità dello Stato italiano, un’affermazione fondamentale per la storia di questo Paese.  Ma ricorda che la teoria, per essere utile, deve necessariamente basarsi sui fatti.  La difesa del ddl Zan, che sarà discusso in Senato il 13 luglio, ci dimostrerà fino a che punto il nostro parlamento vuole essere realmente indipendente dall’ingerenza del Vaticano.

Ricordiamo che questo fatto è giunto dopo una serie di attacchi silenziosi alla laicità del nostro Paese, come quelli alla scuola pubblica, dove il ruolo degli insegnanti della religione cattolica è sempre più importante.

Per combattere l’ingerenza della CEI nelle scelte del Nostro Stato, vi chiediamo di aderire alle iniziative organizzate nel nostro Paese in difesa del ddl Zan e di firmare e far girare la petizione lanciata dalla nostra associazione, rivolta al ministero della pubblica istruzione.

Firma la petizione “Ministero dell’Istruzione: Educazione Civica è Educazione Laica!” cliccando QUI

Categorie
Istituzioni laicità

Crocifisso nell’Aula consiliare di Palazzo Lascaris

Comunicato stampa dell’Associazione ARTICOLO ZERO Coordinamento per la laicità
Dopo quasi un anno di silenzio, ecco la realizzazione dell’atto formale del dicembre 2019: il crocifisso è entrato nella sala del Consiglio regionale del Piemonte.
In un momento così particolarmente difficile per la storia del nostro territorio e del nostro Paese, tale gesto strumentalmente di pace, riporta pesantemente in dietro la storia della laicità italiana.