Categorie
Istituzioni laicità religioni

Quell’ora di religione che è da eliminare

Tratto da MicroMega, di Maria Mantello

Dall’Unità d’Italia passando per il Concordato che ha resistito alla fine del fascismo fino ad arrivare a oggi, perché è giunto il momento di eliminare l’ora di religione a scuola. Perché “senza laicità non c’è democrazia”.

Con l’Unità d’Italia e dopo la famosa Breccia di Porta Pia del 20 settembre del 1870, che segnava la fine del potere temporale dei papi, il giovane Stato italiano avviava un processo di laicizzazione della società, anche estromettendo l’insegnamento confessionale dalle sue scuole con la legge Coppino del 15 luglio 1877.

Categorie
Istituzioni laicità Vescovi

Ballottaggi, a Verona il vescovo si schiera in sostegno di Fratelli d’Italia

Tratto da MicroMega, di Daniele Nalbone

Il vescovo Giuseppe Zenti in una lettera “a tutti i presbiteri e diaconi”: “Votate per chi difende la famiglia voluta da Dio, contrasta l’ideologia gender, l’aborto, l’eutanasia e difende la scuola cattolica”. Berizzi: ““L’Italia è uno Stato laico anche a Verona?”.

A pochi giorni dai ballottaggi, il vescovo di Verona, Giuseppe Zenti, scende in campo e si schiera esplicitamene con il candidato della destra, il “meloniano” Federico Sboarina. E lo fa attaccando frontalmente Damiano Tommasi, sfidante per il centrosinistra del sindaco uscente. E poco importa che Damiano Tommasi sia un cattolico praticante, abbia sei figli e sia il fondatore di una scuola dedicata a don Milani, in quel di Pescantina.

Categorie
Istituzioni laicità Mondo

Il Dio di Trump e il senso perduto della laicità

Tratto da La Nazione, editoriale di Agnese Pini

Dice Donald Trump, a caldo, dopo la sentenza che ha abolito il diritto all’aborto: “È stata fatta la volontà di Dio”. Ecco: sta qui – in questa frase insieme tragica e grottesca, anti storica e blasfema – il senso ultimo di quanto accaduto venerdì, negli Stati Uniti d’America, quando la Corte suprema ha depennato 50 anni di battaglie umane e civili. Le giovani americane, oggi per la prima volta, avranno meno diritti delle loro nonne. Non era mai accaduto nell’occidente contemporaneo.

Categorie
laicità Persone

Margherita Hack

Nasceva il 12 giugno 1922 a Firenze l’astrofisica e divulgatrice scientifica Margherita Hack.
‘Manager della ricerca’, accademica, ma anche attivista e sostenitrice della laicità dello Stato e di cause come la protezione degli animali e l’uguaglianza per tutti, Margherita Hack, di cui domenica si celebrano i 100 anni, ha trascorso buona parte della sua vita a Trieste, città che in questi giorni la ricorda con eventi, spettacoli e la riapertura della sua Specola all’Osservatorio astronomico Inaf.
Toscana doc, Hack si trasferì a Trieste nel 1964, passando alla storia non solo come prima donna italiana a guadagnare una cattedra all’università della città, ma anche come prima donna direttrice di un Osservatorio Astronomico in Italia, guidando quello di Basovizza per 23 anni, dal 1964 al 1987.

(Fonte ANSA)

Categorie
Istituzioni laicità Vescovi

ecco i dati ministeriali sull’insegnamento della religione cattolica

tratto da datibenecomune.it

 

Quanti sono gli allievi che si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica (IRC) nelle scuole italiane? Ci sono delle regioni o province in cui i “no” alla materia facoltativa dell’IRC superano quelli di altre zone d’Italia? L’aumento dell’età degli allievi influisce sulla scelta? E quanti sono gli studenti che si avvalgono invece di un’attività alternativa, che per legge dovrebbe essere proposta e garantita dagli istituti scolastici?

Categorie
Istituzioni laicità

Cassazione Crocifisso: secondo punto di vista

Crocifisso: giustizia all’italiana

di Antonio Caputo. Tratto da Critica Liberale

Decidere col “dialogo” se mettere il crocifisso nelle scuole, dice la Cassazione. Una sentenza senza capo né coda che equivale alla rinuncia alla giurisdizione (ius dicere).

Una delega in bianco a chi? Agli studenti. ai genitori, ai dirigenti scolastici, al personale ATA? Dove. quando, come? A maggioranza? All’unanimità? E se nel corso dell’anno qualcuno cambia idea? Ogni anno una nuova decisione concordata? Con quale efficacia? E se arriva il supplente che ha idee diverse? Una decisione sconcertante nel modo che pare confondere la funzione del giudice (applicare tout court la legge con interpretazione costituzionalmente orientata al caso concreto ) con meri suggerimenti a soggetti che nemmeno sono parti in causa di cercare di mettersi d’accordo . E se non ci riescono ? E se l’accordo contrasta con legge e costituzione? Un caso di delegata o denegata giustizia

Categorie
Istituzioni laicità

Cassazione Crocifisso: primo punto di vista

Di Luigi Mastrodonato Tratto da WIRED.IT

Facciamo chiarezza sulla sentenza della Corte di Cassazione sul crocifisso a scuola

La Suprema Corte equipara il simbolo critiano alle altre simbologie religiose e stabilisce che non si può imporre la sua affissione come sotto il fascismo
Categorie
Istituzioni laicità

Torniamo a mettere le mutande alle statue

Tratto da WIRED:IT

L’Agcom ha multato la Disney per una puntata dei Griffin sulla nascita di Gesù
Secondo l’Autorità per le comunicazioni l’episodio non sarebbe stato segnalato adeguatamente e potrebbe comportare pericoli per lo sviluppo fisico, psicologico e morale dei minori.
Categorie
Istituzioni laicità religioni Vescovi

Sinodo Valdese: focus sulla laicità

Laicità dello Stato e ora di religione, quanti passi indietro!
di Claudio Geymonat (Tratto da Riforma.it)

Appassionato dibattito del Sinodo valdese e metodista riunito in questi giorni per richiedere alle chiese evangeliche una forte attenzione all’attacco in corso alla laicità delle istituzioni, scuole in primis

Categorie
Istituzioni laicità Mondo Persone

Ikram, Saman, chi sarà la prossima ragazza italiana a cui toccherà?

Giovani italiani, molto più spesso italiane, muoiono o vanno in carcere perché non siamo in grado di tutelare i loro diritti. Quasi sempre c’è di mezzo la pretesa delle religioni di decidere sulle scelte della nostra vita condizionando le leggi civili.

Luigi Manconi, con questo articolo pubblicato su Repubblica ci chiede di rompere il silenzio su Ikram Nazhi.

Categorie
Istituzioni laicità Vescovi

Mandiamo i sindacati a scuola di laicità

Negli stessi giorni in cui il Vaticano interviene pesantemente per chiarire al Parlamento Italiano quali sono le modifiche a lui gradite da apportare alla legge sull’Omotransfobia, i Sindacati scendono in campo per sostenere i privilegi di chi deve il proprio posto di lavoro al gradimento di un Vescovo cattolico.
Sono due facce della stessa medaglia, logica conseguenza del regime concordatario che vincola lo Stato italiano ai voleri di una singola confessione religiosa, né più, né meno di quello che succede in Polonia o in Iran.

Questo il delirante testo del comunicato congiunto di molte sigle:

Categorie
Istituzioni laicità Vescovi

Il Vaticano pretende obbedienza sul ddl Zan

Tratto da La Stampa 22/6/2021

La Santa Sede cambia il passo diplomatico sul disegno di legge contro l’omofobia. La sorpresa anche nelle Sacre Stanze: «In genere la linea di questo pontificato è sempre stata quella di non entrare direttamente in vicende nazionali»